Alcuni esempi di come i giovani d’oggi interpretano la Bibbia

Mosè

Alfonso, prima media, torna a casa da scuola e la madre, come ogni giorno, gli chiede: “ Allora, cosa hai fatto oggi in classe? Cos’hai imparato?

“Oggi mammina cara, a scuola abbiamo parlato di Mosè, quell’uomo che ha portato il suo popolo fuori dall’Egitto per condurlo in Israele”.

“Interessante, molto interessante Alfonso … Mi spieghi com’è andata a Mosè?”.

E il ragazzo racconta: “ Mosè peregrinava nel deserto con il suo popolo, rifornendosi di cibo alla Conad. Giunto sul Mar Rosso con alcuni suoi tecnici al seguito fece costruire un ponte affinché il suo popolo potesse spostarsi dall’altra parte, ma gli Egiziani continuavano imperterriti a inseguirlo e allora Mosè con il suo cellulare chiese aiuto a Dio che immediatamente inviò due caccia bombardieri che, in men che non si dica, fecero crollare il ponte con tutti gli egiziani sopra. Poi Mosè, salì sul Monte Sinai a comprare alla Mondadori il libro delle leggi umane in 10 volumi. Fine!”

La madre, perplessa, lo incalza: “Ma Alfonso, sei proprio sicuro che l’insegnante ti abbia spiegato così la storia di Mosè?”.

“Mammina, per dire la verità no! Ma se ti dico quello che ci ha raccontato lei mi pigli per matto e non mi credi!”

Adamo ed Eva

Un giorno nel Paradiso Terrestre Dio chiama Adamo e gli ordina:“ E’ giunta l’ora che tu ed Eva cominciate a popolare la Terra, perciò, come primo passo devi baciarla”. Adamo, molto sorpreso, risponde che non conosce il significato del bacio; Dio allora glielo spiega. Adamo, finita la lezione, chiama Eva, la prende per mano e la conduce dietro un grosso cespuglio. E così poco dopo Adamo incontra Dio e gli dice: “Grazie o Dio onnipotente, è stata la cosa più bella della mia vita”. E Lui risponde: “Adamo, è giunto il momento di accarezzare quella donna”. Adamo, come la prima volta per il bacio, risponde che non sa cosa significhi dare una carezza. Dio, forzatamente, torna a spiegare all’uomo cosa deve fare, e alcuni attimi appresso Adamo torna dietro al grande cespuglio con Eva. Il giorno seguente Adamo, vede Dio e tutto felice gli dice “ Dio Onnipotente, questa volta è stato ancor più bello, più soddisfacente del bacio”. E Dio, risponde “Perfetto, Adamo. Ora desidero che tu ed Eva facciate l’amore”. Come sempre quel tonto di Adamo chiede spiegazioni su che cosa voglia dire fare all’amore, Dio glielo spiega e Adamo si apparta con Eva dietro al celeberrimo cespuglio, ma stavolta riappare pochi secondi dopo, piuttosto stupito. E domanda: “Dio, cosa vuol dire ‘non mi va, ho mal di testa’?”.

 

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...