Perchè Paesi del Terzo Mondo? Chi sono i primi…e i secondi? L’Italia è da Terzo Mondo? Ed esiste anche il Quarto?

Quando si parla di paesi più poveri del mondo spesso ci riferiamo a quelli denominati “Paesi del Terzo Mondo”, generalizzando alquanto il termine, e tutti pensiamo di cosa stiamo parlando. Ma quando viene chiesto se esiste effettivamente un Terzo Mondo, rispondiamo quasi sempre evasivamente. Altre persone tendono a usare altre espressioni per definire una graduatoria che qualifichi lo stato di sviluppo delle nazioni, con il Primo Mondo al top, seguito dal Secondo, e così via; quindi tutto perfetto! Macché, sciocchezze allo stato puro! Per colmare il divario di informazioni cercherò di spiegare l’uso dei termini sopra elencati. L’impiego del vocabolo primo, secondo e Terzo Mondo è grezzo, un modello ormai superato, proveniente dal mondo geopolitico, dal tempo della guerra fredda. Non esiste una definizione ufficiale per  “primo”, “secondo”, e “terzo mondo”.

Quattro Mondi.

Dopo la seconda guerra mondiale, il mondo si trovò diviso in due grandi blocchi geopolitici e sfere di influenza, con opinioni contrarie sul governo e la società politicamente corretta:

1 – Il blocco dei Paesi democratici-industriali all’interno della sfera d’ influenza americana , il “Primo Mondo”.

2 – Il blocco orientale comunista-socialista, il “Secondo Mondo”.

3 – I restanti tre quarti della popolazione mondiale, gli stati non allineati vennero considerati come “Terzo Mondo . ”

4 – Il termine “, Quarto Mondo”, coniato nei primi anni ‘70 dal capo indiano canadese Shuswap George Manuel, si riferisce alle nazioni ampiamente sconosciute (entità culturali) dei popoli indigeni, “Prime Nazioni” che vivranno all’interno o al di là dei confini statali.

Prima esisteva solo il modello a tre mondi.

L’origine della terminologia non è chiara. Nel 1952 Alfred Sauvy, demografo francese, ebbe a scrivere un articolo sulla rivista francese L’Observateur che si concludeva, confrontando il Terzo Mondo con il Terzo Stato: “Tiers Monde ce ignorare, exploité, méprise comme le Tiers Etat” (Terzo mondo così ignorato , sfruttato, disprezzato come il Terzo Stato). Altre fonti sostengono che Charles de Gaulle avesse coniato il termine Terzo Mondo, forse solo perché citò Sauvy.

Tuttavia … Il termine ” Primo Mondo “si riferisce ai cosiddetti Paesi sviluppati, capitalisti , industrializzati, grosso modo un blocco di paesi allineati con gli Stati Uniti dopo la seconda guerra mondiale con più o meno comuni interessi politici ed economici: Nord America, Europa occidentale, Giappone e Australia.

” Secondo Mondo “, si attribuisce alle ex Nazioni comuniste-socialiste, gli stati industriali, (ex blocco orientale, il territorio e la sfera d’influenza dell’Unione Sovietica) oggi: Russia, Europa dell’Est (per esempio, Polonia) e alcuni Stati come il Kazakistan, così come la Cina.

” Terzo Mondo”, sono tutti gli altri paesi, oggi spesso utilizzati per descrivere i paesi in via di sviluppo quali l’Africa, l’Asia e l’America Latina. Il terzo mondo comprende, anche Nazioni capitaliste come ad esempio, il Venezuela, e comuniste (la Corea del Nord), e anche quelle molto ricche (l’Arabia Saudita) e molto povere (Mali). I Paesi del Terzo Mondo sono classificati attraverso vari indici: i loro diritti politici e le libertà civili, il reddito nazionale lordo e la povertà, lo sviluppo umano e la libertà delle informazioni all’interno di un paese.

Perché una nazione viene etichetta come “terzo mondo?”

Nonostante l’evolversi delle definizioni, il concetto di terzo mondo serve a identificare i paesi che soffrono di mortalità infantile, basso sviluppo economico, alti livelli di povertà, scarso utilizzo delle risorse naturali, e forte dipendenza dai paesi industrializzati ( Asia, Africa, Oceania e America Latina). Le nazioni del terzo mondo tendono ad avere economie che dipendono dai paesi sviluppati e sono generalmente caratterizzate da governi instabili e con alti tassi di crescita della popolazione, l’analfabetismo e le malattie. Un fattore chiave è la mancanza di una classe media – con milioni di persone impoverite e ghettizzate in una vasta classe inferiore economica, e una piccola classe d’elite superiore che controlla la ricchezza del paese e le risorse dello stesso.

Le nazioni del Terzo Mondo hanno anche un grande debito estero.

Prima di passare al termine “Quarto Mondo “, vorrei porvi una domanda. Non vi sembra che l’Italia, di questi ultimi decenni, possa rientrare a pieno diritto nei Paesi del terzo Mondo? Non abbiamo anche noi i nostri diritti politici e le libertà civili straziati rispettivamente dalla corruzione di chi Governa e da una legge rimasta ancora ai tempi dell’Inquisizione? Non abbiamo un PIL disastroso e annoveriamo più di sei milioni di poveri? Non abbiamo preclusi lo sviluppo umano e la libertà di informazione? Non siamo sottoposti ad una serie di barbarie fiscali uniche nel mondo? Non siamo conosciuti all’estero per i nostri fiori all’occhiello, e cioè Mafia, Camorra e ‘ndraangheta, e spesso sentiamo dire che questo o quel politico è in affari con esse? Riflettete, e se la cosa vi interessa datemi una risposta.

Torniamo al Quarto Mondo, dopo tal divagazione.

Il vocabolo, entrò in uso solo nel 1974, con la pubblicazione del capo Shuswap George Manuel. E’ dunque una realtà degli Indiani d’America e Canada, e il termine si riferisce alle nazioni (enti culturali, gruppi etnici) delle popolazioni indigene che vivono all’interno o al di là dei confini di stato.

Termino, ricordandovi però, di riflettere sulla mia domanda. Solo questo.

 

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...