Mutandine trasparenti, minigonne cortissime e…politica italiana

I giornali e le riviste di moda vengono utilizzati per rispondere a tutti i tipi di richieste: chi realizza i migliori pantaloni su misura? Perché quella borsa costa così tanto? Come si fa a camminare in quelle scarpe?

Se mi trovassi -personalmente- ad una delle tantissime sfilate di moda che si svolgono a Parigi, Milano, New York, etc. etc., bellamente arricchite dai più famosi designer della moda mondiale, mi avvicinerei, se ne avessi la possibilità, e chiederei loro: “Qualcuno può dirmi dove posso trovare un buon Sexy shop in questa città? ”  Per una volta, gli addetti ai lavori, sono sicuro, resterebbero confusi e increduli. Non siamo liberi, senza destare immediati malumori di domandare dove sono situati certi negozi sui generis e, incredibilmente, certune famosissime attrici vivacizzate dai loro vestitini inguinali mostrano, con assoluta nonchalance, le proprie mutandine trasparenti azzurre con bordature di pizzo.

Dire che la cultura moderna, nei nostri guardaroba, ha raggiunto un crescendo sessuale vorticoso, non è un’esagerazione. Lady Gaga, si rifiuta di indossare i pantaloni, e milioni di teenager la seguono a bocca aperta; Shakira si definisce una lupa, si contorce attorniata da ballerini sensualissimi e indossa calze color carne. Esempi che influenzano in maniera quasi maniacale tutte le donne che desiderano, oltre all’eleganza, mettere in evidenza anche la loro sessualità.

Lady Gaga

Recentemente, le gonne si sono fatte ancora più corte, andando oltre l’umana immaginazione, e i tessuti maggiormente trasparenti. Sienna Miller, ultimamente, è stata paparazzata a Broadway, con un miniabito che avrebbe fatto impallidire Milly D’Abbraccio, ma comunque sempre coerente al suo stile provocatorio.

Sienna Miller

La sessualità nuova e moderna, ha interessato anche Oprah Winfrey, che recentemente ha dedicato un intero spettacolo al crescente interesse delle donne per il materiale pornografico. Nel suo salotto, si è discusso della grande percentuale di ragazze che, senza falsi moralismi, entrano in un Sexy shop. La stessa giornalista ha annunciato che un’indagine promossa da una rivista scandalistica riferisce che una persona su tre che guarda il porno online è di sesso femminile.  Forse la res ad triarios venit, la situazione è giunta agli estremi, quando la telecamera ha inquadrato la porno star Jenna Jameson, seduta sulla stessa sedia come tanti ospiti illustri, elegantissima in blu e con una leggera scollatura.

Questa presa di coscienza della donna in campo sessuale sembra risalire, secondo molti, ai tempi della Grande Recessione. La crisi si propagò rapidamente a tutti i paesi che avevano stretto rapporti finanziari con gli Stati Uniti, a partire da quelli europei che si erano affidati all’aiuto economico degli americani dopo la Prima guerra mondiale, ovvero Gran Bretagna, Austria e Germania, dove il ritiro dei prestiti americani aveva fatto saltare il complesso e delicato sistema delle riparazioni di guerra, trascinando nella crisi anche l’Italia. Simon Doonan, Creative Ambassador-at-Large della New York City-Barneys Fashion, ha spiegato, alla stessa Ophra, che il sesso diventa molto importante durante i grandi periodi di crisi economica. Avvicinandoci ancor più ai tempi moderni, gli anni ’70 furono un periodo economicamente depresso, ma fu anche il momento dell’abbandono selvaggio alla natura, all’uso di droghe e, alla considerazione che il sesso fosse l’unico mezzo per riportare la pace nel mondo. «Chi copulava non faceva le guerre», dice Doonan.

Simon Doonan

Egli aggiunge che in tempi d’ incertezza monetaria, un evento di così fondamentale importanza, appunto il sesso, non è affatto costoso. «Forse non possiamo permetterci una villa nuova o un gioiello di Bulgari», afferma scherzosamente, «ma l’Hanky Panky è gratuito!» Da quando l’ego degli uomini è così avvolto e pervaso dai loro conti bancari, forse il loro desiderio sessuale rispecchia il Down? Forse le donne, in questi periodi di vacche magre, tentano con le loro spregiudicate fantasie di sollevare il morale, e non solo, dei propri compagni. Perché vestire umilmente quando le cose sembrano andare così male? Un vestito sexy riuscirà sicuramente ad elettrizzare una situazione alquanto fiacca e la sessualità, con le sue mode, a distrarti dall’ incombente cataclisma finanziario. Nella nostra economia una ragazza con un vestito sexy è molto importante, perché ci distoglie la mente dai non morti di questi ultimi governi tecnici e dalle scelleratezze che hanno amalgamato giorno dopo giorno.

Una donna, quella con il sex-appeal, non votata alle tendenze, ma alla pura necessità di sentirsi sensuale, per essere ammirata e desiderata; per dimenticarsi i volti delle Boschi, delle Santanchè, delle Mussolini, dei Renzi, dei Salvini… E quindi via libera alle extra-mini-mini-gonne, ai corsetti in pizzo, ai tacchi chilometrici e agli spacchi vertiginosi. Tempo addietro, su Totalità, ebbi a dire che seducente è quel qualcosa sufficientemente qualificato a mostrare quanto basta, per stimolare la fantasia, senza svelare molto. Oggi mi contraddico, dite voi? Per niente! Sono andato oltre l’eleganza e la sensualità, ho voluto dissertare, spero in maniera gradevole, di sesso legato alla moda e a zone erogene.

Un articolo che valorizza la donna e la sua sessualità, un tipo di moda che può far discutere e distrarre dalle nefandezze della nostra politica, ma avverte che esiste una grande differenza tra tutto questo e la vera sensualità: in quest’ultima deve essere categoricamente compresa l’eleganza, altrimenti si entra di slancio nello spazio siderale del ridicolo.

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...