Abbiate più rispetto per le ragazze con l’apparecchio ai denti. Loro volano più in alto di tutte

Le ragazze con l’apparecchio dentale sono belle. La prova di ciò è l’ascesa di fanpages, tumblrs e instagram pieni di orgogliosi selfie di donne che sorridono alla telecamera con la loro ortodonzia. Si potrebbe sostenere che è solo un’altra forma di feticismo, proprio come a qualcuno a cui piace il violinista con i baffi, le commesse con le mutandine rosse o coloro che si divertono a guardare il culo delle settantenni. Ma c’è qualcosa di più profondo, commovente e decisamente sexy nelle portatrici di “staffe” .
Ogni sorriso è un’invocazione, una specie di messaggio, tenero o provocatorio, rivolto al cuore. Sorridere è uno dei modi più genuini per esprimere simpatia o affetto. È un potente meccanismo empatico, una questione puramente civica o un artefatto in grado di sciogliere la schermatura del piombo.

Se gli scimpanzé riconoscono i loro compagni dal deretano, gli umani invece hanno fatto dei volti l’elemento base della reciproca identificazione. Si può quindi capire che andare in giro con rivetti metallici in bocca può essere traumatico, come se si circondasse un bel giardino con il filo spinato. Ma dal momento in cui i piercings ci hanno reso familiari il metallo incorporato sulle nostre facce, a chi non piace vedere un po’ di ferro nei denti? Chi non si commuove quando vede un uccellino con un piede inanellato? La ragazza (o donna) con le parentesi graffe si è guadagnata il nostro rispetto rifiutando di giocare con le carte della fortuna. Vuole correggere l’imperfezione. Richiede disciplina, pazienza e rassegnazione per portarle, più una certa ambizione di tipo estetico, che ospita chi aspira ad essere più bella, ma anche bello.

La donna con l’apparecchio dentale sopporta stoicamente nel vedere la sua immagine cambiata davanti allo specchio, il suo ego è ferito ma allo stesso tempo è un insegnamento per le future battaglie della vita. Ha quella durezza di qualcuno che ha sofferto la trance dal brutto anatroccolo al cigno. Se ti dice che a un certo punto ha indossato le “bretelle”, stai certo che stai affrontando un uccello del paradiso. Perché avrà anche un sorriso perfetto, e non c’è nulla sullo sfondo che ci affascina più di uno sguardo e un sorriso che ci fanno sentire speciali. In questo sfaccettato, silicone o collagene non aiutano, ma un sorriso perfetto può aprire cuori (e anche la cassaforte di una banca svizzera, se ti sbrighi).

Parte del suo fascino è legato alla memoria dell’adolescenza, quando i ragazzi infiammabili si svegliano e puntano all’attrazione erotica e cominciano a soccombere in classe alla grazia metallica dei loro amici, a volte immersi in trattamenti correttivi ortodontici. Quando l’amore è stato più delicato o infuocato rispetto ai tanto attesi periodi scolastici? Quando hai pensato che stavi morendo vedendo l’ortodonzia del tuo amore mangiare un pezzo di pane con una barretta di cioccolato all’interno della ferraglia? E non c’è nulla di nostalgico o un po’ malaticcio a riguardo, dal momento che a nessuno piacciono le ragazze con una benda sull’occhio (un altro dei grandi successi scolastici per derisione e commiserazione).

Così l’ortodonzia, dopo il complesso effimero che a volte comporta, dota i loro proprietari di un potere raro agli uomini. Ma c’è un altro aspetto che rende le ragazze con le parentesi più attraenti, qualcosa come una virtù di trincea, ed è la forza del loro carattere. Dopo aver sopportato scherzi, insulti, commenti velenosi nel cortile delle scuole a causa di⎼ quella vena di crudeltà irresponsabile ch possono permettersi solo adolescenti decerebrati, le ragazze con l’ortodonzia emergono nella vita post-parentesi con una sicurezza ineguagliabile. Dopo aver subito le devastazioni di visite periodiche nel gabinetto di tortura del dentista; dopo aver sofferto i dolori orribili che comportano; dopo essersi abituate a una dieta leggera o ad evitare chewing-gum, o andare in giro con più barre di cera di una processione della Settimana Santa, il temperamento della ragazza si trasforma in un pugno di diamante.

Se aggiungiamo a ciò un sorriso perfetto, la fiducia in se stesse che emana le rende straordinariamente belle.
Alcuni dei volti femminili più venerati hanno indossato le parentesi graffe senza perdere un’oncia del loro fascino. Drew Barrymore, Miley Cirus, Emma Stone, Gwyneth Paltrow o Emma Watson hanno “indossato” con grazia l’ortodonzia, mortificando i ragazzi per investire nelle risate di domani.

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...