Perché dovremo partecipare in massa alle prossime elezioni

Ogni cittadino che partecipa con il proprio voto alle elezioni dovrebbe(!) prendere parte indirettamente alle future prese di posizione e scelte del Governo provinciale.   Come tutti sanno, i candidati e i vari schieramenti politici rappresentano dissomiglianti idee ed opinioni. Pertanto, se opterete per questo o quel partito vorrà dire che vi riconoscerete con la causa che sta portando avanti e contribuirete alle aspettative dello stesso. Se, invece, pensate che nessuno schieramento si confaccia alle vostre idee, avete la possibilità di depositare nell’urna la scheda in bianco, senza segnare uno dei simboli elencati.  Egualmente, parteciperete alle votazioni alzando l’affluenza ai seggi elettorali ma, allo stesso tempo non rimarrà che affidarvi agli altri “colleghi” elettori. Se, poi, proprio non desiderate recarvi alle urne demanderete del tutto agli altri cittadini la scelta politica. Penso che, se non esprimerete la vostra preferenza, il vostro gesto non avrà assolutamente senso e, a cose fatte, lamentarsi di chi vincerà le elezioni sarà molto poco edificante. Un po’ sarà stata anche colpa vostra.

Sì, andrò a votare. Ma quando sarò con il lapis in mano, davanti alla scheda elettorale, sono certo che avrò il solito momento di nausea, come succede ormai da anni. E voterò il partito di mio padre che non sempre è stato il mio, uno schieramento del tutto irriconoscibile con personaggi mediocri e ideologie prive di consistenza. Penserò agli altri partiti e anche in essi vedrò solo il buio e l’ipocrisia. Quindi, perchè non votare il partito “del mi babbo” che dal 1986 non è più in questa valle di lacrime? Da anni ormai in Italia la fa da padrone una gestione inconcludente e inefficace della politica nella quale prevalgono episodi di malcostume e corruzione quotidiana. Ed è inutile dibattere, dentro vi sono invischiati tutti gli schieramenti, non se ne salva nessuno. Da quando la nostra repubblica si è ingrandita grazie al lavoro e alla giustizia, quando i grandi dittatori sono stati dominati, il popolo ha avuto parte determinante nello sviluppo della Res Publica, ma la situazione -grazie a certe persone- è iniziata a degenerare.

Coloro i quali tolleravano senza problemi i lavori pesanti, i pericoli, certe situazioni aspre e dubbie, proprio a costoro in altri momenti la bramosia del potere e la possibilità di decidere le sorti di altri sono diventati di peso e di rovina. Per prima cosa c’è stata una vera e propria corsa verso la criminalità legalizzata, lo stimolo a trasformarsi in disonesti, ad avere un pensiero nella mente manifestandone un’altro, a stimare amici e nemici non dai fatti ma dai vantaggi, dalle ricchezze, dalla potenza, e a sembrare onesti piuttosto che a esserlo. Queste cose da anni ammorbano la nostra politica e la gente insegue colui che le spara più grosse, che promette, che si impegna senza poi rispettare quanto dichiarato. E tale corruzione altro non è che una derivazione dell’estraneità dell’apparato statale nei confronti del cittadino, dalla presenza di una classe dirigente, di qualunque colore essa sia, barricata a difesa dei tantissimi privilegi, dalla sottrazione delle risorse pubbliche ad opera dei soliti potenti che a turno si spartiscono il “bottino”.

E vogliamo non menzionare il proliferare delle corporazioni con le loro assurde ideologie? Le loro deontologie create su misura, i propri statuti, gli infiniti benefici; dalla criminalità organizzata, governata da leggi e codici propri.  Quindi babbo, che dire…voterò il tuo partito, sebbene non abbia più lo stesso nome nè la medesima ideologia, e lo voterò sapendo di dare il voto a te…e a nessun altro!

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...