Come raggiungere l’orgasmo abbattendo tutti i problemi che ne causerebbero la mancanza

Letteralmente: cercherò di spiegare come arrivare all’estasi senza erezione in mezzo.
Buone notizie per chi ha problemi di prostata, soffre di stress, assume antidepressivi o farmaci a base di qualsiasi altro componente che possa compromettere la capacità di “sollevare l’umore”: i maestri del tantra affermano che è possibile raggiungere l’orgasmo addirittura senza avere un’erezione. E anche se sei l’uomo più sano della terra, questa dottrina utilizzata da anni da Sting può anche aiutarti a toccare l’acme senza bisogno che Lui diventi duro. Il massimo del godimento che sono a proporre richiede un livello importante di meditazione e ciò, probabilmente, ti renderà un amante migliore e un uomo spiritualmente più completo.
Tieni presente che questo orgasmo non assomiglia a nulla di ciò che hai vissuto, quindi non rovinerai alcun asciugamano da bagno. I guru del tantra si riferiscono ad esso come ad un “orgasmo energetico”, di fronte al quale l’ho battezzato come “soft”. Il modo di arrivarci ha a che fare con l’uso dei tuoi respiri e della consapevolezza di creare un’esplosione di piacere su tutto il tuo corpo, che suona come un yu-juh dalla prima sillaba. “Devi far nascere il tipo di energia che ti attraversa da cima a fondo“, spiega l’esperta di sesso tantrico e di relazioni intime Tatiana Dellepiane, in modo da poter ottenere profonde ondate di passione e orgasmi in tutto il corpo. “Chiunque può avere orgasmi energetici: è solo energia. Sia uomini con malattie da curare, sia persone sane che vogliono semplicemente provare qualcosa di nuovo”.

Primo Passo. Rilassati, mettiti comodo. Stai pure da solo o con la tua compagna. La studiosa Dellepiane suggerisce di poggiare la testa su un soave cuscino e separare quanto basta le gambe affinché i testicoli si preparino ad un massaggio tántrico. Metti un po’ di musica classica, Mozart, Chopin: qualunque cosa ti rilassi.

Secondo Passo. Esercitati con il tuo respiro. Di nuovo, non importa se sei energicamente da solo o con qualcuno: devi uscire dalla tua testa e concentrarti sul tuo corpo. L’esperta consiglia qualcosa chiamato “Beatitudine”, cioè respirare profondamente mentre utilizzi il retro della gola. Potresti notare un fischio nasale ogni volta che inspiri, e poi devi solo espirare, rilasciando tutto, mentre rilasci noterai anche una specie di brontolio. Personalmente, preferisco fischiare, ma l’importante è che tu usi quel suono esalato per visualizzare come tutte le tue ansie lasciano il corpo. Dice Dellepiane:” Sì, sono una donna, ma gli esperti di tantra dicono che anche gli uomini traggono beneficio da questa tattica: continuate a fare l’inspirazione / espirazione profondamente e lentamente, perché questo è ciò che vi farà rilassare e spostare l’energia in tutto il corpo “.

Terzo Passo. Lubrificarsi. Il guru raccomanda l’olio di cocco, ma ricorda che molti oli lubrificanti non vanno d’accordo con il lattice. Se hai pianificato di fare sesso con qualcuno più tardi, è meglio optare per un lubrificante composto da silicone o acqua.

Quarto Passo. Azione Tantrica. Dopo avere provocato un po’ il tuo pene da solo o con l’aiuto della tua partner, è giunto il momento di incominciare col massaggio erotico. “Prima alternando la velocità, da molto in fretta a molto lentamente, così come il movimento col quale agiti il tuo fallo normalmente, poi passa la tua mano su di esso e giragli intorno”, consiglia Dellepiane. ” Cambia la pressione, velocità e modo di toccarti. Alterna il movimento della masturbazione, così da iniziare dalla base per poi continuare a salire sino al glande. Qui puoi continuare a salire e scendere con la mano, o puoi fare un giro, partendo dal fondo e fermandoti giusto prima di tornare alla cappella.”

Quinto Passo. Blocca la tua erezione. Se sei fisicamente in grado di eccitarti e tutto questo è solo un test, è molto probabile che starai pensando: “Tutta questa merda per farmelo diventare duro?”. Se vedi che comincia ad accadere, abbassa il pistone fino a farlo tornare al suo stato di riposo. Vuol dire che hai avuto molti orgasmi con erezione, e ora esiste l’esatto contrario. Ancora Dellepiane: “È possibile interrompere ogni attività sessuale o rallentare fino a quando il momento dell’orgasmo viene rimandato e il pene torna alle normali dimensioni. Controllare il proprio orgasmo, rimandandolo un paio di volte fino a quando si è pronti a fare l’ultimo passo, è cosa buona e gradita. “

Sesto e ultimo passo. Sensazioni orgasmiche.  “Respira e cavalca l’onda delle tue sensazioni orgasmiche“, consiglia l’esperta Dellepiane. Suggerisce, inoltre, di spremere i tuoi muscoli pelvici inferiori, facendo il Bliss Breath e correndo senza problemi. Presto! Dagli una possibilità. Il peggio che può accadere è che non riesci ad eiaculare, o che termini nello stesso modo in cui lo fai normalmente. Se vuoi diventare un esperto, fissa un appuntamento con un sex coach tantrico per una sessione personale. I professionisti del Tantra, i terapeuti sessuali e gli urologi confermano che è possibile avere orgasmi energetici, quindi la prossima volta che si verificano problemi durante l’erezione e si pensa che non vi siano vie d’uscita, tranquillo. C’è una soluzione per tutto.

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...