Abbasso i politicanti italiani, plaudo il cittadino puro e incontaminato

I nostri, o meglio vostri, politicanti -di qualsiasi partito o movimento si tratti- hanno costantemente paura di sporcarsi le mani con azioni degne di rispetto. Allora, per restarcene puri da tale immondizia stiamo alla larga da loro. A cosa mai può servire votare uno di questi mangiapane a tradimento e schierarsi per la sua fazione già corrotta in partenza. La purezza è un miracolo che si avvera, ma solo per pochi, per chi vive di fantasia e per chi ha idee da religioso mendicante. Chi fa politica senza averne la necessaria competenza, per esempio Matteo Renzi, Di Maio, Salvini, Boschi, Berlusconi, tanto per citarne alcuni, trova, con l’amministrazione dello Stato, la scusa per non fare un emerito cazzo. Costoro non sono mai sul pezzo, restano immobili, poggiano i gomiti ai fianchi, indossano guanti per non contaminarsi con i veri problemi del Paese. Il vero italiano, invece, le mani, le ha sudicie di merda e naviga nel sangue sino alla cintura. Perchè mai dunque dovrei votare per questi “amebici” personaggi da film di Totò?

L’deale politico di qualsiasi Governo dovrebbe essere il modello democratico. Ma esiste in Italia una visione politica che rispetti ogni cittadino nella sua totale personalità? L’elemento veramente più importante per un “buon vivere civile” non dev’essere lo Stato, ma l’individuo stesso nella sua naturale evoluzione di creatore e e sensibile ideatore di rigogliosa convivenza. È l’uomo normale il vero e unico creatore di leggi e regole da stabilire, perchè la sua personalità è nobile arte, mentre quella dei politicanti è ottusa nel modo di pensare e priva di sentimenti puri. In fondo non è la storia stessa che ci ricorda che solo piccoli gruppi di cittadini zelanti, scrupolosi e impegnati sono riusciti a cambiare il mondo? È sempre stato così! Ma, ora, i politici nostrani non sono nè zelanti, nè scrupolosi e men che meno impegnati. Aspirano solo al fatidico scranno. L’Italia politicamente è divisa in caste, e una volta che appartieni ad esse, puoi permetterti il lusso di vivere per tutta la vita alle spalle dei cittadini che governi. Questi politicanti riescono a piazzarsi alla Camera, al Senato, nei tantissimi consigli di amministrazione, a diventare Sindaci, a insediarsi nelle molteplici segreterie dello Stato. È sufficiente un bel po’ di faccia tosta e tanta elasticità.

Ho sempre sperato che tutti i politici che sapevano conquistarsi i voti, sapessero anche amministrare lo Stato o al massimo una città. Di solito, quando ci sentiamo male telefoniamo al medico di cui abbiamo fiducia totale, il quale possa darci sicurezza grazie a farmaci e parole incoraggianti, ma soprattutto competenza della materia che tratta. Non ci fidiamo del medico più eloquente o più televisivamente impostato. Ecco, Renzi o di Maio o Salvini, non li vorrei mai come medici! Ah, dimenticavo Berlusconi. Ormai gli italiani non si fidano più della politica e dei suoi rappresentanti, lo dimostra la bassa affluenza alle urne che anno dopo anno si affievolisce sempre più. Ma, nonostante ciò, il bisogno innato dei politicanti di una certa pur minima approvazione dal popolo ha del portentoso. Senza di essa, non funzionano, hanno paura, la paura di non poter sfruttare ancora lo Stato. Questo spiega perchè, quasi sempre, parlano astrattamente senza ben sapere dove andranno a parare. Un escamotage per far piacere al proprio gruppo di appartenenza, da una parte; dall’altra, per cercare di accalappiare qualche voto anche dai “nemici” della sponda opposta.

“Sapete che gli uomini della politica sono come le galline? Con una differenza però, che sono molte quelle che diventano grasse e pochissime quelle che fanno l’uovo.”

Il Raccontafavole

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...