Renzi e Berlusconi, ma non erano stati dati per finiti da tutti? Invece rieccoli più farisei e presenti ( sui media) di sempre

Renzi e Berlusconi, Berlusconi e Renzi; ma non erano stati dati per finiti? Non sembra proprio, tutti i media parlano di questi due e non passa giorno che l’uno o l’altro appaia in Televisone per continuare a sparare cazzate a ripetizione. Ormai, all’estero li definiscono due fenomeni da baraccone, così insignificanti che fanno di tutto meno che fare politica. Parlano e parlano e parlano, con le stesse false promesse degli anni che furono. Matteo Renzi, ripropone la solita elemosina agli italiani: gli immancabili 80 Euro, oramai diventati un vero cult per l’ex sindaco fiorentino. Il Cavaliere giura, per la milionesima volta, di cambiare l’Italia, di toglierla dalle grinfie mortali dei comunisti e garantisce posti di lavoro a go-go, sebbene ancora non sia sicuro di un risultato positivo in merito al suo ricorso alla corte di Strasburgo.

Si definiscono giganti della politica: sì, andiamo a chiederlo in giro per il mondo cosa pensano di loro. Giganti, ma d’argilla. Renzi il telegenico, definito da molti un Berlusconi prima maniera, si sta tuffando a peso morto con tutte le armi in suo possesso contro gli ex comunisti creando attorno a se un sentimento di odio da parte della vecchia nomenklatura rossa. Berlusconi, rimasto a cuccia per alcuni mesi forse per rifarsi chirurgicamente dalla testa ai piedi, è tornato più pimpante che pria, bacchettando chiunque voglia proporsi come leader della destra. La guida è stata, è e  sarà sempre e solo lui e chi la pensa diversamente sia colto da peste bubbonica.

Egli, insieme a Renzi, sono i grandi bluff della politica nazionale; persone che non dicono niente, che sanno di bluffare, che si fanno scudo dei loro slogan da scuola elementare per intontire gli italiani che si recheranno al voto: due incompetenti che hanno lasciato l’Italia, dopo le loro esperienze da guide del Paese, sotto montagne di problemi irrisolti. Ma per favore, non vi rendete conto che loro, insieme a Grillo, sono uno dei più grossi imbrogli della politica degli ultimi vent’anni? Gente che dice e non dice, che si fa scudo dei loro subdoli gridi di guerra che porteranno solo a fallimentari programmi, come le mancate riforme della giustizia, della scuola, delle pensioni e via dicendo. Tutto quanto non è altro che il totale fallimento dei valori all’interno della politica italiana, della sua malnata sorte storica e del suo basilare credo portante.

Renzi, il fiorentino senz’idee, Berlusconi, il re dei bugiardi e, tutto ciò, altro non è che la vittoria dei loro morbosi intendimenti: aumentare senza sosta alcuna il loro potere a danno del cittadino italiano. Ecco il loro giochetto, da cui si elevano due ricchi furbastri, scaltri  più che conoscitori dell’arte del governare. In Italia e nel resto dell’Europa li detestano, a causa della loro ben nota arroganza, quell’aria da risolutori falsi di problemi che inguaia sempre più il Paese; il loro puro egoismo e il desiderio ossessionante del comando. Se l’attuale segretario del PD non avesse trovato questo escamotage di vivere nettamente equidistante dai confini politici oggi non sarebbe niente e nessuno e, quando, uno dei gruppi ha avuto la sventura di assoldarlo si è reso subito conto dell’errore madornale compiuto. Così come Berlusconi, presente nel mondo politico grazie ad un certo Craxi che in un dato momento storico lo ha salvato dalla bancarotta ed alla pistola alla tempia.

 

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...