I due cannibali russi catturati dalla polizia. Perchè esiste il cannibalismo?

Ormai la notizia dei coniugi russi residenti a Krasnodar, capoluogo dell’omonima regione, accusati dell’omicidio di svariate persone per cannibalismo, ha invaso il mondo dei media. A riportare la notizia sono stati, primariamente, i quotidiani russi come il Moscow Times e il Pravda Report, e poi i giornali internazionali. Quindi è del tutto inutile ripercorrere la storia a causa della verità ancora nebulosa dei due orchi. Infatti, per il momento, gli inquirenti stanno indagando e hanno rilasciato ben pochi dettagli in merito, il sentito dire proprio non mi interessa.

Voglio, invece, parlarvi del cannibalismo e il motivo della sua esistenza.

Molti sono soliti disquisire sulla natura e le ragioni dell’antropofagia, nome scientifico e meno spiazzante del cannibalismo, in maniera alquanto bizzarra e assolutamente non accademica. C’è la corrente di pensiero che non crede all’esistenza di questa attività; c’è chi riporta tale pratica ad un mondo non civilizzato, esistito tantissimi anni fa, ove ci si mangiava a vicenda per poter interiorizzare le qualità del nemico per sconfiggerlo una volta in battaglia; la maggioranza porta ad esempio il film “Il silenzio degli innocenti” e in particolar modo il dott. Hannibal Lechter e le miriadi di deviazioni della mente che suggeriscono simili gesti. Perciò, in pochi, sanno addentrarsi in discorsi prettamente scientifici, mostrando di avere il cervello confuso da credenze e spettacolarizzazioni varie.

L’antropofagia, cari creduloni, non è assolutamente da mitizzare, poichè è una pratica certificata scientificamente e a livello storico, e tutt’oggi presente. Non per impressionare o destare paura in qualcuno di voi, ma tengo a precisare che il cannibalismo è un’attività molto vicina a noi.
Occupiamoci, dunque, delle motivazioni che spingono l’essere umano a cibarsi di propri simili.  Prima di tutto esiste un cerimoniale da rispettare. La storia ci insegna che il cannibale attua la sua pratica attraverso un rituale ben preciso: prima mangia il cuore di colui che ritiene coraggioso; poi si nutre del cervello dell’essere umano intelligente; indi divora i muscoli dell’uomo forte. Tutto per diventare un personaggio dalle alte qualità. Una delle classiche concezioni del cannibalismo fa riferimento alla pratica rituale: si mangia il cuore del coraggioso, il cervello dell’intelligente, il muscolo del “forzuto” per ottenerne la qualità prescelta.

Se avete ben notato, il divoratore di carne umana, non fa schiavi nè tantomeno prigionieri, è la carne la sua unica e vitale prerogativa. Nel periodo azteco, invece, il cannibale verrà giustificato dal fatto che in certe zone non vi erano animali a sufficienza per lenire la fame della popolazione. Pertanto, era oltremodo necessario per la sopravvivenza cacciare un proprio simile, magari di una tribù rivale.  Le ultime parole ci portano ad un’altra spiegazione sui motivi che spingono al cannibalismo. Una di queste è la fame. Siamo nel 1972 e il volo 571 Montevideo-Santiago del Cile precipita nei pressi della. Cordigliera delle Ande. Chi riuscì a salvarsi, fu costretto a cibarsi per molti giorni dei cadaveri congelati dei passeggeri morti, alcuni di questi erano amici o addirittura parenti. Poi giunsero i soccorsi. La disperazione e l’istinto di sopravvivenza possono costringere un essere umano assolutamente normale a far ricorso a pratiche animalesche, arrivando a cibarsi dei propri familiari.
I serial killer. La storia è piena di psicopatici assassini che si sono cibati e si cibano di esseri umani. Ci sono quelli che lo fanno perchè provenienti da un’infanzia di soprusi e attacchi sessuali. Poi esiste la categoria di coloro che fanno a pezzi solo le donne peccatrici (prostitute, ladre, infanticide) per donar loro ciò che si meritano: la morte. Infatti, per tali folli assassini, queste attività erano/sono un servizio alla società, in quanto cibandosi delle carni si purificavano dell’orrendo scempio.

Vi ho fornito pochi esempi di cannibalismo, ma spero sufficienti affinchè capiate il perché si arrivi a tanto. Purtroppo questa attività resiste al tempo e all’evoluzione della società. L’uomo non smetterà mai di sentirsi l’animale che, in realtà, è!

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...