Disperazione, infame e orrenda sensazione

All’ombra, lontano dalla luce del sole, nel profondo del mio inferno interiore,
Odo solo sospiri malinconici. Il vento gelido strofina ormai le arrossite guance,
Avvizzite, tristi, col solito dolore sempre presente e l’emicrania che martella la testa. Disperazione. Null’altro che disperazione! Vago ancora tra le spine che pungono la Pelle al minimo tocco, con le mani legate e le ferite sanguinanti. Disperazione: L’orrenda sensazione!

Non posso urlare, il silenzio, che una volta era un alleato, ora mi mantiene Sottomesso. Ringhiando, le ombre mi perseguitano. Disperazione: Ah infame sensazione! Come la rabbia, come le lagrime, come i colpi alla testa…
No, è tutto insopportabile! Troppo! Basta chiedere e l’oscurità presto coprirà il mio Corpo, in modo che nessuno possa sentire il mio pianto.

La disperazione è solitudine è tristezza, e se anche continuo a vivere con i ricordi del Passato, come faccio, senza te speranza, che sei stata la mia vita e oggi ti ho persa, Non trovo più la tua mano candida, tu che mi hai lasciato una mattina d’inverno, Quando il sole pallido iniziava a vivere un giorno ancora. Senza di te è solo Disperazione. Maledetta disperazione!
Come è stato facile per te abbandonarmi a questa agonia senza fine, al niente e al Sottoprodotto del niente! È come essere a bordo di un dolore che va solcando le mie Vene, attraversando le arterie in mari impetuosi e senza visibilità di una terra in Lontananza. In lontananza, e a pochi passi da me, vedo solo la disperazione. Diabolica Disperazione!

L’ umidità calda dei miei occhi è l’unica falsa gioia che mi dedico, tra le ciglia Tremanti che stanno perdendo compostezza, e vago accecato da una nebbia bagnata.
E rivedono la luce i miei due fari, orquando le stelle tremano sopra le spalle della terra, e due lagrime si suicidano perché non sono più vicine tra loro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

2 pensieri riguardo “Disperazione, infame e orrenda sensazione”

  1. Oh disperazione, mia generosa e fedele compagnia da…da non so quante lune oramai. Che nutri la mia mente e le mie ossa con il siero potente del fallimento e della mediocrità, fino ad atrofizare ogni istintiva reazione meccanica e mentale. “Cosa sono io per te? mostro invisibile, affamato e avido.?” Un terreno sul quale mettere radici? Un deserto dove non puoi che scorgere dune di straordinaria folle disperazione?
    Come darti torto…lurida canaglia. Io, la tua carta vincente…e per te un gioco da #dilettanti. Ma come ogni gioco anche per te è giunta la fine. Il tuo seme non feconda più.
    Chi di disperazione #ferisce di disperazione #perisce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...