Quando il sesso diventa mortale. Alcune celebrità spirate mentre lo facevano

Attila, re degli Unni, era all’apice della sua carriera di guerriero e di uomo.

Aveva appena raggiunto un accordo con papa Leone I e stava progettando il suo più grande successo: la sottomissione e conquista di Roma.

Nel 453, sposò la sua dodicesima moglie, Ildikó, una bella ragazza germanica, bionda e formosa.

Lo sforzo della prima notte di nozze durante il rapporto amoroso, costò molto caro. La mattina dopo, infatti, venne trovato morto con sangue al naso e nelle orecchie.

Papa Leone VII, prima di diventare il Sommo Pontefice, ebbe una vita alquanto semplice e morigerata paragonabile a quella di un monaco benedettino, ma morì il 13 luglio, 939 a causa di un attacco di cuore durante un rapporto sessuale con una cortigiana che da tempo frequentava.

Felix Faure, venne nominato presidente della Repubblica francese nel 1895, ma il suo mandato fu interrotto da morte improvvisa.

Il 16 febbraio 1899, spirò con i pantaloni ai piedi mentre una prostituta lo stava baciando appassionatamente sul membro.

Si dice che la meretrice, da quel giorno, ebbe un ripensamento profondo e smise di fare il più antico mestiere del mondo.

Nelson Rockefeller, miliardario americano, morì il 26 Gennaio 1979 a causa di un attacco di cuore. Secondo quanto riferito, esalò l’ultimo respiro nel suo ufficio di Manhattan, ma i media dettero per scontato che egli avesse smesso di respirare nella sua casa nel Maine, mentre faceva sesso sfrenato, da una sedia a una poltrona, con la sua segretaria particolare Megan Marshak.

Rockefeller aveva 71 anni ed era molto sovrappeso, lei 45 e si manteneva bene in forma.

Secondo quanto riferito dalla donna al NY Times, ella dovette lottare strenuamente per liberarsi del peso dell’uomo prima di chiamare un’ambulanza e, così, quando arrivò il buon Nelson era già all’altro mondo.

Un consiglio: dopo gli …anta se intenzionati a fare sesso selvaggio, accertiamoci di avere un pronto soccorso nei paraggi.

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...