Sesso o partita di calcio? Questo l’eterno dilemma che assilla gli italiani, e non solo, fissati per questo sport

Il sesso sembra essere fortemente danneggiato dal calcio. E non solo per quanto concerne gli allenatori che vietano i rapporti sessuali ai loro giocatori prima di una partita, ma da un buon numero di fanatici che preferiscono stare di fronte al televisore che tra le lenzuola. Un’indagine svolta in Europa ha dimostrato che il 72% dei tifosi intervistati ha scelto di vedere una partita di calcio al posto del sesso.
L’idea che il sesso non è compatibile con lo sport emerse già nell’antica Grecia. Si narra, infatti, ritenessero lo sperma la fonte della forza maschile e disperderlo impropriamente rappresentasse un’usura energetica. Lo studio “Does sex the night before a competition decrease performance?” pubblicato dalla rivista Clinical Journal of Medicine, afferma che “l’astinenza prima di una competizione sportiva è solo puro mito.

La pubblicazione indica che “il sesso aiuta ad allontanare lo stress e, al contrario di quello che dicono alcuni direttori tecnici, serve ai giocatori per liberare le tensioni e concentrarsi nei momenti più decisivi. Di fatto vari sportivi si masturbano prima di una competizione per ridurre lo stress”.
Altre voci come quella di Uwe Hakes, allenatore tedesco di atletica, ha assicurato che il sesso è solo questione di genere; mentre per le donne è uno strumento di pura energia ed è molto raccomandabile, negli uomini provoca l’effetto contrario. Inoltre, segnala che molte atlete dall’alto rendimento praticano il sesso prima di una gara significativa.

Vi sono medici che dicono che non è il sesso in sé ciò che preoccupa gli allenatori, ma le condizioni in cui si fa. “Avere un rapporto sessuale normale non è il vero problema, ma la stabilità emotiva dell’atleta, e qui il sesso può non aiutare. Gli sportivi sono esseri umani, con problemi, giovani che sono anche vulnerabili come tutti e molte volte un incontro sessuale non è ideale e può affaticare la mente e il fisico”, spiega Dan Donovan, esperto di sport americano sul giornale Sunday Times.
Non tutti, però, la pensano così. Luiz Felipe scolari, ex direttore tecnico del Brasile, tempo fa ha detto: “Il sesso durante il mondiale è assolutamente normale”. Ed è ciò che ha sostenuto l’allenatore francese, Didier Deschamps, che ha comunicato ai suoi giocatori: “Non vieto nulla!” E, Cesare Prandelli, ex D.T. dell’Italia, ha permesso alla sua selezione di viaggiare accompagnata da mogli, fidanzate e figli.

Terzo tempo
Il problema è che la mancanza di sesso può perdurare fino alla fine della partita e andare avanti se la squadra del cuore ha perso. La maggioranza dei tifosi di questo sport hanno confessato che preferiscono vedere un buon incontro di calcio a un rapporto sessuale.
Durante i Campionati del Mondo in Brasile, il tema preoccupò non poco anche i datori di lavoro del mercato erotico, che vollero trasformare il giorno dell’inaugurazione del mondiale nel giorno del “sesso verde-oro” (per il colore della maglietta della selezione). Paula Aguiar, presidente dell’Associazione brasiliana di imprese di mercato erotico, disse pubblicamente ai tifosi della Seleçao “non ci dimentichiamo di fare l’amore”.
“Tutto il mondo starà incollato alla televisione guardando le partite e si dimenticheranno, i signori uomini, di fare sesso”, affermò la Aguiar. Per il Mondiale, che terminò il 13 luglio, il ministero della Sanità brasiliano consegnò milioni di preservativi.
I padroni di Motel di città come Rio Grande do Sul, al contrario. rimasero soddisfatti, dicendo, tutt’oggi, che il sesso in quel periodo aumentò. “Quando la selezione giocava, il motel si riempiva”, ebbe a confermare Diego Winterhalter, padrone di un hotel per coppie.

Quindi, in futuro, il motto dei promotori del sesso durante il mondiale potrà essere “Oggi è giorno di Mondiali… e ci sarà il terzo tempo.”

Annunci

Autore: massimomelani-italiasenzagiustizia

Con i miei articoli capirete perchè non avere mai a che fare con le toghe italiche è vivere sereni. Parlerò anche di moda, attualità e politica...

One thought on “Sesso o partita di calcio? Questo l’eterno dilemma che assilla gli italiani, e non solo, fissati per questo sport”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...